Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti: cliccando OK, proseguendo nella navigazione o interagendo con la pagina acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa

Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Czech Danish Dutch English French German Greek Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Turkish Ukrainian

Caseificio Passalacqua

Alimentazione. La bellezza… vien mangiando, la salute pure

Dalla natura il rimedio ad ogni cosa, ogni stagione dà i suoi frutti anche per la bellezza e salute della pelle. Ecco la top ten degli alimenti che proteggono la pelle dalle conseguenze dovute al calo di temperature.

Vitamine, minerali e sostanze nutritive: questi gli alleati per proteggere e rigenerare la pelle.
Dal mare arriva una fonte inestimabile di benessere. Tra le specie ittiche, salmone e ostriche sono le favorite. Ricco di Omega 3, il primo, conferisce, a livello cellulare, grazie proprio agli acidi grassi, un bilanciamento della membrana lipidica. Una pelle ricca è una pelle più giovane a lungo e bene idratata. Ma non solo, infatti il salmone, oltre ad essere ricco di Omega3, è anche fonte di vitamina D, le cui proprietà anti-infiammatorie proteggono l'epidermide in caso di acne, eczema, arrossamenti e irritazioni.
Le ostriche invece sono un concentrato di zinco, una singola porzione garantisce quasi il 500% del fabbisogno giornaliero. Alla base della riproduzione cellulare, lo zinco favorisce la guarigione delle ferite. Inoltre contribuisce in modo determinante all'assorbimento degli acidi grassi essenziali, nutritivi e protettivi per lo stato di salute, oltre che di bellezza della pelle.
Melograno, patate dolci, cavolo e agrumi, la lista non è ancora finita. I semi di melograno apportano una quantità notevole di polifenoli antiossidanti di grande qualità. Proteggono dai danni dei raggi ultravioletti, combattono le infiammazioni e aumentano il flusso sanguigno. Forse non tutti sanno che questo prezioso frutto contiene anche l’acido ellagico, un potente antiossidante in grado, come è stato dimostrato, di ridurre la degradazione del collagene, riducendo così le rughe.
Anche il cavolo, nonostante il suo odore non sempre gradevolissimo, nasconde preziose proprietà nutrizionali a favore della pelle. Ricco di vitamina A alla base del naturale rinnovamento cutaneo e, grazie all’apporto della vitamina C, potenzia il collagene e rende la pelle più soda.
Se di vitamina C si parla, i sovrani dell’alimentazione sono di certo gli agrumi: arance, limoni, pompelmi e lime ricchissimi di vitamina C, svolgono una potente azione antiossidante. Come dimostrato da uno studio apparso sull'American Journal of Clinical Nutrition, la vitamina C incentiva la produzione di collagene, minimizza le macchie scure dell'epidermide e aiuta a cancellare i danni provocati dal sole.
Le vitamine in natura non mancano di certo e anche le patate dolci consentono di farne scorta. Per proteggere la pelle dalle conseguenze dovute al freddo invernale, sono importantissime la vitamina A e il betacarotene, l’una ripara la pelle dagli effetti negativi degli agenti atmosferici mentre il betacarotene ne rafforza la barriera protettiva, favorendone l'idratazione.
Con le patate, in cucina, si sposano bene le uova, naturalmente provviste di nutrienti. Contengono vitamina A ed E, fondamentali per il rinnovamento cutaneo, vitamina B5, pantenolo, responsabile della produzione di cheratinociti, cellule protettrici contro gli agenti esterni, Omega 3, che favoriscono un incarnato luminoso, vitamina D, che combatte le infiammazioni, infine lo zolfo, utile per la sintesi del collagene.
Le noci, sono anch’esse fonte naturale di un acido grasso Omega 3: l’acido alfa-linolico, a base vegetale che rafforza e protegge le membrane cellulari della pelle, impedendo a quest'ultima di perdere idratazione, le noci contengono anche quasi il doppio di antiossidanti degli altri frutti con il guscio, il che le rende utilissime nella lotta contro i radicali liberi e l'invecchiamento cutaneo.
Infine, ma non meno importati semi di girasole e germe di grano. I primi contengono una notevole quantità di vitamina E, Omega 6, anch’essi acidi grassi, che assicurano il rinnovamento cutaneo e selenio, che aiuta a combattere le infezioni.
L’olio di germe di grano, ormai altamente disponibile in commercio, potenzia, attraverso il suo apporto di grassi buoni, la luminosità della pelle. Apportano vitamina E, alla base dell’aspetto giovane e levigato della pelle e ceramidi, che garantiscono la completa idratazione cutanea. Lubrificano e forniscono il giusto supporto alla membrana fosfolipidica che protegge le cellule dai danni causati da tossine e radicali liberi.

 
Le Rubriche di Radiopal

Seguici su Facebook

 

Seguici su Twitter

... i più letti

Scarica l'app

Entellano

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Privacy e Termini di Utilizzo

 

RADIOPAL