Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti: cliccando OK, proseguendo nella navigazione o interagendo con la pagina acconsenti all'utilizzo dei cookie. Informativa

Italian Arabic Bulgarian Chinese (Simplified) Chinese (Traditional) Czech Danish Dutch English French German Greek Japanese Korean Norwegian Polish Portuguese Romanian Russian Spanish Swedish Turkish Ukrainian

Caseificio Passalacqua

Salute. Pet therapy al reparto di oncologia dell’ospedale Fatebenefratelli: “Attraverso il contatto con gli animali si vuole favorire un rilassamento corporeo e positività”

Siamo nel reparto oncologico del Fatebenefratelli e queste sono le parole del primario Domenico Corsi che nel suo reparto ha accolto i due cani Dafne e Pesca e gli psicologi e gli addestratori dell’associazione ANIAA (Associazione Nazionale Interventi Assistiti con Animali).

“Attraverso il contatto con gli animali si vuole favorire un rilassamento corporeo e determinare un riequilibrio dello spazio mentale con una rimozione temporanea di quei pensieri poco piacevoli che fanno parte della vita di tutti i pazienti e in particolare di quelli affetti da tumore”, così Domenico Corsi, primario di oncologia dell’ospedale tiberino, spiega il potere della pet terapy. Prima della visita o di sottoporsi ai trattamenti chemioterapici, Pesca e Dafne, due cani, accompagnati dagli psicologi e dagli addestratori dell’associazione ANIAA (Associazione Nazionale Interventi Assistiti con Animali), supportano i pazienti in attesa. L’impatto psicologico è tutt’altro che trascurabile. “Impegnando il corpo e la mente nel prendersi cura di un animale, la persona ha una riconsiderazione di sé stessa non solo come malato, ma anche come individuo con un proprio valore e un proprio ruolo nelle situazioni che si vengono a creare nel contesto della malattia”, spiega ancora Corsi.

Le applicazioni della pet terapy sono varie e riconosciute per le modalità differenti di ausilio svolto proprio dagli animali. Il miglioramento della qualità della vita attivato con l’ausilio di animali (Aaa), poi ancora l’Educazione assistita con l’ausilio di animali (Eaa) cioè interventi con obiettivi specifici in presenza del professionista in ambito educativo e le Terapie effettuate con l’ausilio di animali (Taa), nonché integrazione del trattamento di una patologia.

Le attività del Fatebenefratelli non sono le uniche in Italia, al Meyer di Firenze e al Niguarda di Milano gli effetti benefici dati dagli interventi con gli animali sono stati registrati in ambito psicologico e fisico allo stesso tempo: vanno da una riduzione della pressione arteriosa, ad un miglioramento della risposta immunitaria, dalla riduzione dello stress ad un generale miglioramento del benessere.

Nelle case italiane cani e gatti che fanno compagnia sono circa 60 milioni: 7 milioni i cani e 7,5 milioni di gatti. Ed una crescita riguardo il pet care dello 0,9% è stata registrata in occasione del Salone internazionale dei prodotti e delle attrezzature per gli animali da compagnia organizzato da BolognaFiere che verrà presentato oggi 11 maggio. Nonostante la spesa nel complessivo per prendersi cura degli amici domestici sia aumentata del 2,2% in un anno, gli italiani non rinunciano all’amico a quattro zampe.

 

 

 

 

 
Le Rubriche di Radiopal

Seguici su Facebook

 

Seguici su Twitter

... i più letti

Scarica l'app

Entellano

 

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Privacy e Termini di Utilizzo

 

RADIOPAL